Le Colline del Prosecco – tra le città Conegliano e Valdobbiadene, in cui Provincia di Treviso, in cui Regione Veneto, nel nord-est dell’Italia – è una zona eccezionale dove si produce un vino di prestigio internazionale: un bianco frizzante che viene esportato in tutto il mondo, con una produzione di oltre 90 milioni di bottiglie all’anno.

Nel 2019, quest’area è stata Patrimonio mondiale dell’UNESCO riconosciuto.

Nella terra del Prosecco, bellezza e gusto si fondono armoniosamente, invitando il visitatore a un viaggio di scoperta tra cantine e cittadine circondate da terrazze e vigneti, abbazie e fortezze.

La culla del Prosecco Superiore può essere scoperta seguendo la prima strada del vino storica d’Italia, che si snoda tra le città di Conegliano e Valdobbiadene. La Strada del Prosecco e dei Vini di Conegliano Valdobbiadene è il primo itinerario enoturistico creato in Italia: 90 chilometri da percorrere in auto, a piedi o in bicicletta, tra un bicchiere di vino e una degustazione di formaggi o salumi locali.

La Strada del Prosecco si snoda tra ripidi pendii ricoperti di vigneti e boschi, in un paesaggio che comprende paesi come Conegliano, Refròntolo, Valdobbiadene, Pieve di Soligo e vini come Prosecco, Cartizze, Bianco dei Colli, Refrontolo Passito e Torchiato di Fregona.

L’area è caratterizzata da un particolare aspetto geomorfologico: Rilievi con creste strette e pendii molto ripidi. Per secoli, questo terreno accidentato è stato modellato e adattato dall’uomo, creando un particolare paesaggio a scacchiera.

Le colline del Prosecco, i vigneti e la chiesa di San Lorenzo al tramonto. Sito web dell'Unesco. Farra di Soligo. Veneto, Italia, Europa.
Colline del Prosecco, vigneti, patrimonio mondiale dell’Unesco. Veneto, Italia. (foto © Shutterstock.com)

La partenza è da Conegliano, facilmente raggiungibile con un’auto a noleggio dagli aeroporti di Milano, Verona e Venezia (quest’ultima molto più vicina alla destinazione), utilizzando le autostrade A4 Torino-Trieste e A27 Venezia-Belluno.

Il viaggio del gusto nelle Colline del Prosecco può iniziare alla Scuola Enologica di Conegliano per scoprire i segreti dell’arte dello spumante, dove è possibile partecipare a visite guidate alle cantine, all’enoteca o al vicino museo del vino.

Naturalmente non può mancare una visita ai luoghi di interesse della città, come la cattedrale, la Casa Cima e il Cimitero ebraico. Al tramonto, si consiglia di godere della splendida vista panoramica dalla spianata di Castelvecchio, che si raggiunge a piedi da Piazza Cima, passando per l’imponente complesso dell’ex convento francescano. Qui, nel campanile, il museo cittadino espone reperti romani e preromani.

Da Conegliano si può proseguire verso Collabrigo, piccolo centro che offre suggestivi scorci sulle colline circostanti, poi Rua di San Pietro di Feletto con il suo eremo del XVII secolo e San Pietro di Feletto, dove si trova una splendida chiesa romanica del XII secolo. Secolo.

 

Uve di Prosecco bianco in un vigneto prima della vendemmia sulle colline di Valdobbiadene. Veneto. Italia
Uve di Prosecco bianco su un vigneto prima della vendemmia nelle colline del Prosecco di Valdobbiadene. Veneto. Italia. (foto © Shutterstock.com)

In un incantevole paesaggio di vigneti si trova Farra di Soligo, una vera e propria destinazione gastronomica nota per le sue feste primaverili a base di prosecco, fragole e asparagi. Quando si torna alla macchina, si può fare una breve sosta a Refrontolo, dove si trova il Molinetto della Croda, un antico mulino ad acqua ancora in funzione. Si raggiunge poi Villa Brandolini a Solighetto, sede del Consorzio di Tutela del Prosecco Conegliano Valdobbiadene Docg e sede di mostre ed eventi culturali. Dalle cittadine di Guia e Campea si possono ammirare alcuni dei più bei punti panoramici sui vigneti dell’intera zona.

La Strada del Prosecco si conclude a Valdobbiadene, arroccata su una collina e sede di numerose cantine di spumanti e di ottimi ristoranti dove gustare le specialità della zona. A dimostrazione dell’importanza della produzione vinicola per la vita della città, ci sono due importanti manifestazioni enologiche come“Calici di Stelle” e il“Forum degli Spumanti“, entrambe ospitate nella Villa dei Cedri, un edificio in stile liberty del XIX secolo al centro di un parco pubblico.

Testo: © Italia.blog

Le Colline del Prosecco, Conegliano e Valdobbiadene

Vacanze in Veneto

Golf club, top hotel, attrazioni e i migliori ristoranti per le vostre vacanze all’insegna del golf e della dolce vita in Veneto, Italia.

Cookie Consent with Real Cookie Banner